Rita Kernn-Larsen – Surrealist Paintings

Peggy Guggenheim Collection

  • 25.02.2017. - 26.06.2017

Rita Kernn-Larsen. Surrealist Paintings

25 February – 26 June 2017 Curated by Gražina Subelytė Project Rooms, Peggy Guggenheim Collection

KernnLarsen

The Surrealist period was splendid... it truly was the best time for me as an artist. Rita Kernn-Larsen

The Peggy Guggenheim Collection presents the exhibition Rita Kernn-Larsen. Surrealist Paintings, curated by Gražina Subelytė, Curatorial Assistant of the Collection, inaugurating its “Project Rooms”: two new exhibition rooms at the museum dedicated to focused exhibitions.

Rita Kernn-Larsen (Hillerød, 1904–Copenhagen, 1998), a prominent Danish Surrealist artist, whom Peggy Guggenheim met in Paris in 1937, was invited by Peggy the following year to exhibit her paintings at Guggenheim Jeune, Peggy’s London gallery, a show which inaugurated Peggy’s career with Surrealist art. This new exhibition brings together exquisite Surrealist paintings by Kernn-Larsen, to this day too little known outside Denmark. This will be the first important presentation of Kernn-Larsen’s Surrealist period outside of her native Scandinavia since her one-woman exhibition at Guggenheim Jeune. More than half of the paintings selected for the show were also exhibited in Peggy’s 1938 exhibition.

The exhibition brings together Surrealist paintings by Kernn-Larsen from public and private collections in Denmark, including the National Gallery of Denmark in Copenhagen, Kunstmuseet i Tønder, and the Kunsten Museum of Modern Art in Aalborg. Photographs and other ephemeral material related to Kernn-Larsen’s exhibition at the Guggenheim Jeune gallery will also be on display. Last but not least, a film-interview with Kernn-Larsen recorded on the occasion of her participation in the 1986 Venice Biennale will be on view in the museum’s veranda. Daily 3 p.m. free presentations of the exhibition.


Rita Kernn-Larsen. Dipinti surrealisti

25 febbraio – 26 giugno 2017 A cura di Gražina Subelytė Project Rooms, Collezione Peggy Guggenheim

KernnLarsen

Il periodo surrealista fu straordinario […] il periodo migliore della mia vita d'artista. Rita Kernn-Larsen

Si tratta di un inedito approfondimento dedicato all’arte surrealista di Rita Kernn-Larsen, rinomata pittrice danese. La mostra Rita Kernn-Larsen. Dipinti surrealisti, a cura di Gražina Subelytė, Curatorial Assistant della Collezione Guggenheim, è un’esposizione, intima e raccolta, che inaugura le due nuove sale espositive del museo, le “Project Rooms”: spazi destinati ad accogliere progetti espositivi raccolti e mirati, finalizzati ad approfondire il lavoro di un artista, o specifiche tematiche legate alla produzione artistica di un determinato interprete del XX secolo, legato alla collezione di Peggy.

Nel 1937 Rita Kernn-Larsen (Hillerød 1904 – Copenhagen 1998) incontra a Parigi Peggy Guggenheim e l'anno seguente viene invitata dalla stessa collezionista americana a esporre presso la propria galleria londinese Guggenheim Jeune, in una personale che segna l'inizio della carriera 'surrealista' di Peggy. Questa mostra alla Collezione Peggy Guggenheim riunisce una preziosa selezione di dipinti surrealisti di Rita Kernn-Larsen, pittrice tuttora poco nota al di fuori dell'ambiente danese. Si tratta della prima esposizione di rilievo dedicata alle opere del periodo surrealista della Kernn-Larsen mai organizzata dai tempi della mostra alla Guggenheim Jeune, oltre i confini scandinavi, e oltre metà delle opere esposte a Palazzo Venier dei Leoni sono apparse nella sua personale organizzata da Peggy nel 1938.

La mostra riunisce un’importante selezione di dipinti provenienti da collezioni danesi pubbliche e private, tra cui la National Gallery of Denmark di Copenhagen, il Kunstmuseet di Tønder, e il Kunsten Museum of Modern Art di Aalborg. In mostra anche fotografie e documenti inerenti la sua personale alla Guggenheim Jeune, e una video-intervista fatta all’artista in occasione della sua partecipazione alla Biennale di Venezia del 1986. Tutti i giorni alle 15 presentazioni gratuite della mostra con l'acquisto del biglietto d'entrata.

(Pressetext / Press release)